CdM – Ritiro Napoli, Castel di Sangro possibile scelta: i motivi

L’ipotesi di un ritiro di una decina di giorni a Castel di Sangro è molto concreta

Il patron del Napoli, Aurelio De Laurentiis, ieri si è recato a Castel di Sangro, dove è stato accolto dal presidente della FIGC Gabriele Gravina, dal 1984 al 2000 alla guida proprio della squadra locale. Presenti anche il governatore della Regione Abruzzo Marco Marsilio, l’assessore alle attività produttive Mauro Febbo e il sindaco Angelo Caruso. Secondo quanto riportato dall’edizione odierna del Corriere del Mezzogiorno, il motivo della visita è il prossimo ritiro.

Ritiro Napoli, Castel di Sangro possibile scelta: i motivi

napoli allenamento gattuso
Allenamento Napoli (Photo by SSC NAPOLI/SSC NAPOLI via Getty Images)

Per quest’anno è stato sospeso il contratto con la Val di Sole e la Regione Trentino-Alto Adige. Ci sono delle difficoltà logistiche in Val di Sole nel traslare la consueta preparazione del mese di luglio a Dimaro nel periodo di fine agosto-inizio settembre, a causa dell’emergenza coronavirus che ha sconvolto i calendari sportivi. De Laurentiis ha deciso di cautelarsi. Ha visionato lo stadio Teofilo Patini di Castel di Sangro e, inoltre, l’Hotel Don Luis che potrebbe ospitare gli azzurri. Ha pranzato in compagnia di Gravina, degli amministratori locali e della delegazione del Napoli al ristorante Materia Prima. Le parti hanno avviato il confronto. L’ipotesi di un ritiro di una decina di giorni a Castel di Sangro è molto concreta. Nel corso della prossima settimana potrebbero esserci delle novità.

CLICCA QUI PER FOTO E VIDEO ESCLUSIVI!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy