Biasin: “Mertens resta a Napoli, De Laurentiis si è accorto di avere un asso in squadra”

Rinnovo Mertens Napoli | Fabrizio Biasin, giornalista di Libero e grande tifoso nerazzurro, è intervenuto oggi ai microfoni di Radio Sportiva. Tante dichiarazioni sull’Inter, sul caso Balotelli ed un passaggio importante sulla decisione di Dries Mertens di restare a Napoli. Ecco quanto evidenziato dalla redazione di CalcioNapoli1926.it:

Balotelli? A Brescia ennesima riprova che ha il più alto differenziale fra potenziale e capacità di valorizzarlo. Ormai a 30 anni continuiamo a parlare di occasioni buttate: questa era la classica occasione per fare bene e invece…

La scadenza del 30 giugno è fra le più incredibili: ancora non abbiamo raggiunto un modus operandi comune e ognuno deve accordarsi personalmente. Ho la sensazione che il tema quarantena di squadra possa essere rivisto, specie se i numeri si abbasseranno ancora. Se permarrà questo protocollo o facciamo finta di niente e arriviamo in fondo oppure non si finisce. Credo si arriverà all’isolamento del singolo”.

Rinnovo Mertens, Biasin: “De Laurentiis si è accorto di avere un asso a Napoli”

Foto SSCN

“Alla fine De Laurentiis si è accorto di avere un asso in squadra. Il giocatore ha sempre dato la priorità al Napoli ed è giusto che sia così. Però all’Inter mi sarebbe piaciuto molto. 

L’algoritmo non piace a nessuno. Serve per dare sentenze se non si terminasse il campionato, ma sono tante chiacchiere. Il campionato arriverà a una conclusione, un modo si troverà e non dipenderà dall’algoritmo. Blocco retrocessioni? Sarebbe assurdo, già è fastidiosa così perché si può pensare che ci sia convenienza personale”.

Dal calciomercato alle 5 sostituzioni

Icardi è un giocatore importante e il PSG lo sa. Per come sono andate le cose la situazione è ideale e guadagnano tutti. Che potesse andare diversamente è storia vecchia. Nainggolan? L’Inter farà un tentativo per reintegrarlo, magari con un incastro per piazzarlo.

Per Tonali l’Inter non vuole andare oltre i 40 milioni, assomiglia a quella per Barella. Penso che ci sia l’ok del giocatore, si tratta di trovare la quadra con Cellino e secondo me ci sono buone possibilità.

Sulle 5 sostituzioni non si poteva fare diversamente: accontentare tutti è impossibile e bisogna accettarlo. Chi ha la rosa ampia è sicuramente favorita, ma non ci sono alternative: 3 cambi sono troppo pochi con le tante partite da giocare”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy