Rinnovo Gattuso, possibile penale da 7 milioni: richiesto un contratto senza clausole

L’edizione odierna de Il Mattino si sofferma sul summit, previsto oggi a Capri, tra Aurelio De Laurentiis e Rino Gattuso

L’edizione odierna de Il Mattino si sofferma sul summit, previsto oggi a Capri, tra Aurelio De Laurentiis e Rino Gattuso. Oggi il tecnico azzurro sarà a casa De Laurentiis per gettare le basi sul futuro.

Rinnovo Gattuso, nodo maxi penale

Aurelio De Laurentiis e Gennaro Gattuso (Photo by SSC NAPOLI/SSC NAPOLI via Getty Images)

Il tecnico andrà dal presidente da solo, senza il suo agente Jorge Mendes. Ha un altro anno di contratto e intende rispettarlo. Nelle sue intenzione vuole restare. Almeno un anno. Ma non intende dire di sì all’eventuale proposta di un rinnovo in cui ci siano clausole di rescissioni che lo possano, di fatto, rendere prigioniero del contratto e del Napoli. Uno dei nodi è questo. Forse l’unico vero nodo.

L’ipotesi di vedersi inserire una maxi penale (si parla di 7 milioni di euro) nel caso in cui Ringhio a un certo punto decida di dire basta, non gli piace. Proprio non gli va giù. Lo ha spiegato a Giuntoli. E il suo manager Mendes lo ha già messo sul tavolo di De Laurentiis nel corso delle call conference sull’argomento. E oggi Gattuso lo ribadirà al presidente. Il tecnico vuole un contratto che non gli impedisca di andare via senza tutti i cavilli legali previsti tradizionalmente dal Napoli. Se Gattuso metterà la firma sul contratto che De Laurentiis ha intenzione di proporgli, nessuno può prevederlo. E forse, al momento, non lo sa neanche lo stesso Rino.

CLICCA QUI PER SEGUIRCI ANCHE SU FACEBOOK

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy