Riapertura stadi, il Cts boccia la proposta: aumento della capienza soltanto dopo metà ottobre

Il Comitato Tecnico Scientifico dice no. Il sospetto diventa realtà, secondo le ultime informazioni riportate dall’ANSA. Le Regioni, infatti, avevano approvato all’unisono l’aumento della capienza in occasione della riapertura degli stadi, riportandola al 25% degli spettatori totali. Tuttavia, è giunta la frenata dal Cts.

Il Cts boccia la proposta: nessuna deroga sulla riapertura degli stadi

cts stadi
San Paolo pronto ad accogliere i tifosi. Le parole dell’Assessore

Il governo, infatti, intende porre prima l’attenzione su aspetti che in questo momento hanno la priorità, vale a dire capire gli effetti della ripresa delle scuole. Nessuna deroga quindi per la riapertura, fin quando non ci sono le condizioni giuste. Lo ribadirà ancora una volta il Comitato in occasione della riunione odierna.

Bisognerà attendere almeno la metà di ottobre, quando saranno più definiti gli effetti della riapertura delle scuole sull’andamento della curva del virus. Fino ad allora, dunque, non vanno cambiate le regole attuali che prevedono un massimo di mille spettatori per gli eventi all’aperto e di 200 al chiuso.
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy