Reddito d’emergenza per single e famiglie, da 400 ad 800 euro: i requisiti per la domanda

Una delle misure del Governo, in questo periodo di crisi, potrebbe essere il reddito d’emergenza. Il Coronavirus, infatti, ha messo in ginocchio l’economia italiana e tantissime famiglie. L’edizione odierna de La Repubblica ha fatto il punto della situazione su questo tema. Di seguito l’analisi del quotidiano oggi in edicola.

Reddito di Emergenza, quanto vale e chi può richiederlo

Reddito d'emergenza

A breve ecco il Rem (reddito di emergenza, ndr), sempre che superi le polemiche politiche. Italia Viva vorrebbe che fosse gestito dai Comuni, visto che il Rem sostituisce anche i buoni spesa finanziati con 400 milioni a marzo. Il ministro del Lavoro Nunzia Catalfo (M5S) ne difende la natura temporanea e preferisce una gestione Inps.

Alla fine durerà 2 mesi: Catalfo ipotizza che andrà a 1 milione di famiglie, assegno da 400 euro (single) a 800 euro (famiglia con figli). Costo stimato: 1,2 miliardi. Platea interessata: lavoratori atipici, stranieri (basta la residenza in Italia, senza il vincolo dei 10 anni richiesto dal Rdc), lavoratori del sommerso e tutti gli esclusi dal resto degli aiuti. Tre i requisiti: reddito del 2020 inferiore al Rem, in banca massimo 10 mila euro per il single e 20 mila per la famiglia, Isee inferiore a 15 mila euro (ma il 79% degli Isee è già sotto questa soglia, dati Inps sul 2018).

Finito il Rem, alcuni potrebbero poi chiedere il Rdc (reddito di cittadinanza), in staffetta. Dal primo luglio al 30 ottobre – così si legge nella bozza del decreto i requisiti per fare domanda di Rdc vengono alzati: Isee da 9.360 a 10 mila euro, patrimonio immobiliare da 30 mila a 50 mila euro, soldi in banca da 6 mila a 8 mila euro. Così che – e per 6 mesi – più persone potranno accedere al Rdc: alcuni anche una volta finito il Rem, non tutti però perché i requisiti sono diversi. A proposito di Rem. Chi riceve un Rdc sotto la soglia Rem – l’assegno medio del Rdc è 552 euro – può chiedere l’integrazione fino a 400-800 euro. Così anche chi ha Rdc sotto i 600 euro dati ad autonomi, partite Iva, artigiani, commercianti, stagionali, agricoli.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy