Real Sociedad, l’ex Sacristan: “Oyarzabal è il fenomeno, ma attenti a Isak e Portu”

Eusebio Sacristan, ex allenatore della Real Sociedad, è intervenuto ai microfoni di Radio Marte nel corso della trasmissione “Si gonfia la rete“. Lo spagnolo ha parlato della sfida di questa sera tra i baschi ed il Napoli, che potrebbe risultare decisiva ai fini del piazzamento nel girone. Più per gli azzurri che per i biancoblu, dato che nella prima giornata hanno ottenuto 3 punti a differenza del Napoli.

LE PAROLE DI EUSEBIO SACRISTAN

(Photo by Juan Manuel Serrano Arce/Getty Images)

Queste le parole dell’ex allenatore della Real Sociedad Eusebio Sacristan: “La Real Sociedad è una grande squadra, con una grande identità, molto legata alla sua terra. Il tutto è fortificato dai tanti giocatori che provengono dalla cantera. La squadra spagnola ha tanta qualità in entrambe le fasi del gioco. Certamente è una realtà molto offensiva, ma sa anche difendersi bene quando necessario. È un avversario completo, non a caso sono primi in classifica in Liga. Giocare a porte chiuse è un vantaggio per il Napoli.

Mikel Oyarzabal? Ha giocato tre anni con me. È il giocatore di riferimento della squadra, il fenomeno. Ha una grande corsa e capacità di farsi trovare dai compagni offrendo linee di passaggi e facendo grandi inserimenti, poi, ha anche una spiccata vena realizzativa. Attenzione peró: non è l’unico gran giocatore della Real Sociedad, che può contare anche su gente come David Silva, un centrocampista in grande ascesa come Merino, e altri attaccanti di qualità e capacità realizzativa come Portu, José e Isak.

Il Napoli è una squadra storica, abituata a queste partite, riesce a tirare sempre il meglio quando c’è da dimostrare il suo valore. Mi aspetto una partita molto equilibrata. Se mi aspetto un pareggio? Sono un estimatore del Real Sociedad, l’ho allenata per anni, mi piace come gioca ma certamente il Napoli ha le sue carte per poter vincere”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy