UFFICIALE – Premier League, si ferma tutto dopo i casi di Coronavirus: il comunicato

Dopo i due casi registrati in Premier League, si ferma anche il campionato inglese. Prima il caso di Arteta e, poi, quello di Hudson-Odoi in Chelsea. Due situazioni che hanno costretto gli organi dirigenziali a prendere questa drastica decisione. Come nel caso italiano, anche nel caso inglese, la ripresa è prevista per il 4 Aprile a meno di recenti e diversi sviluppi. La Premier ha diramato la nota ufficiale tramite il proprio portale online.

Le parole del club

Premier League

A seguito di una riunione degli azionisti di oggi, è stato deciso all’unanimità di sospendere la Premier League. L’intenzione è di tornare il 4 aprile, previo parere medico e condizioni al momento.

L’amministratore delegato della Premier League, Richard Masters, ha dichiarato: “Soprattutto, desideriamo che Mikel Arteta e Callum Hudson-Odoi si riprendano rapidamente, e tutti gli altri interessati da COVID-19. In questa situazione senza precedenti, stiamo lavorando a stretto contatto con i nostri club. Il governo, la FA e EFL e possiamo rassicurare tutti sulla salute e sul benessere dei giocatori, dello staff e dei tifosi”.

Nonostante le sfide, l’obiettivo della Premier League è riprogrammare le partite sfollate, comprese quelle giocate dalle squadre dell’Accademia, quando è sicuro farlo. In questo ambiente in rapido movimento, se necessario verranno forniti ulteriori aggiornamenti.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy