Paratici diffidato e multato per minacce all’arbitro Pasqua: la ricostruzione

Fabio Paratici, direttore sportivo della Juventus, si è beccato una multa e una diffida da parte del Giudice Sportivo. La motivazione va ricercata nella giornata di Juventus-Verona, match pareggiato per 1-1 dai bianconeri.

Paratici, multa e diffida per atteggiamento minaccioso

TURIN, ITALY – OCTOBER 01: Fabio Paratici during the UEFA Champions League group D match between Juventus and Bayer Leverkusen at Allianz Stadium on October 01, 2019 in Turin, Italy. (Photo by Daniele Badolato – Juventus FC/Juventus FC via Getty Images)

Brutte notizie per Fabio Paratici. Il direttore sportivo bianconero infatti si è beccato una diffida e una multa dal valore di 15 mila euro. Il motivo? Il Giudice Sportivo l’ha ben spiegato nel comunicato:

In quanto non autorizzato, al termine del primo tempo, negli spogliatoi, assumeva un atteggiamento minaccioso nei confronti del direttore di gara e gli rivolgeva una critica irrispettosa. Recidivo

Dunque atteggiamento minaccioso al termine del primo tempo di Juventus-Verona nei riguardi dell’arbitro Pasqua. A ciò va aggiunta la recidività del dirigente. Una settimana fa infatti Paratici era già stato punito con una multa dal valore di 10 mila euro in occasione di Crotone-Juventus, anche lì i bianconeri pareggiarono per 1-1:”il dirigente non autorizzato, al 43° del secondo tempo – si legge nella nota del Giudice Sportivo – stazionava in prossimità della panchina rivolgendo frasi irrispettose nei confronti degli Ufficiali di gara”.

Due partite, due multe per un totale di 25 mila euro. Al prossimo scatto di nervi però, Paratici sarà direttamente squalificato.

LEGGI ANCHE –> DE LAURENTIIS PRESENTA IL RICORSO

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy