CdS – Osimhen, visite mediche già svolte: il Napoli smentisce voci dalla Francia

Secondo l’edizione odierna del Corriere dello Sport. il Napoli ha smentito che Osimhen abbia già svolto le visite mediche

L’edizione odierna del Corriere dello Sport si concentra sull’affare Victor OsimhenL’avvento di William D’Avila al fianco del centravanti del Lille è servito per complicare un affare che sembrava già definito.

Ultimatum Napoli a Osimhen

Osimhen Napoli
Victor Osimhen (Photo by Getty Images)

Il Napoli e il Lille si sono stretti la mano e praticamente definito anche qualche aspetto teoricamente marginale per concludere un affare da cinquanta milioni di euro (più gli immancabili bonus) poi, all’improvviso, ecco William D’Avila, che dall’ombra (o forse no) diventa il procuratore dell’attaccante e apre ad un nuovo mondo. Compare la Premier, all’orizzonte, e la possibilità che il Liverpool più del Manchester United diventi una opzione credibile: il Napoli ha aspettato, poi ha sollecitato una risposta e ieri, nelle telefonate che si sono incrociate, ha educatamente «invocato» un sì o anche un no, possibilmente entro un paio di giorni. In casi del genere, si chiamano ultimatum, ed è già successo lunedì scorso che dalla Francia si facesse riferimento ad un aut aut. Sorrisini sui social e avanti adagio, senza arrivare ad alcun tipo di fumata.

Il Napoli smentisce visite mediche del nigeriano

Dalla Francia si sussurra che sia già stato espletato, ovviamente in gran segreto, il rito delle visite mediche da parte di Osimhen. Smentiscono ovunque, al Napoli e nei dintorni. Il DS azzurro Cristiano Giuntoli continua a restare incollato al proprio smartphone. Ha scovato un margine di ottimismo e sembra che la volontà di Osimhen ma anche quella del suo agente induca a sospettare che qualcosa stia per accadere, magari non immediatamente. Esistono, ora più di ieri le condizioni per poter pensare di vivere, insieme, felici e contenti.

CLICCA QUI PER FOTO E VIDEO ESCLUSIVI!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy