Spal, il Dg Gazzoli: “Petagna resta ancora qui, il Napoli è una corazzata”

Andrea Gazzoli, direttore generale della SPAL, è intervenuto oggi in diretta ai microfoni di Radio Kiss Kiss in vista della prossima gara contro il Napoli.

“Era importante ripartire per lanciare un messaggio al nostro Paese attraverso il calcio. Stiamo ancora a mezzo servizio, senza pubblico, ma bisogna fare un plauso al Governo, alla Figc ed a tutte le istituzioni per aver fatto quadrare il tutto il sistema per consentire la ripartenza. Il ko con il Cagliari nel finale di gara è stata una vera e propria mazzata per noi, anche perché avevamo fallito delle occasioni importanti per vincere la partita poco prima con Cerri e Petagna. Affrontiamo il campionato e le gare che restano come se fossero undici finali: abbiamo bisogno di ingranare una vittoria o più vittorie possibili per restare agganciati al treno che conta”.

SPAL, il Dg: “Napoli in salute, è una corazzata”

Napoli SPAL
Napoli SPAL (Photo by Pier Marco Tacca/Getty Images)

“Adesso affronteremo il Napoli al San Paolo con una squadra in salute: l’allenatore sta tenendo tutti sul pezzo, abbiamo 22-23 giocatori a disposizione avendo recuperato giocatori molto importanti come Fares e D’Alessandro, ma non ancora Di Francesco. Siamo messi bene, sappiamo che affronteremo una corazzata come il Napoli e che sarà una sfida difficile. Il nostro progetto con Di Biagio? Aspettiamo la fine del campionato per fare tutte le nostre valutazioni sull’area tecnica e sulla composizione della squadra. Da poco è arrivato il nuovo Ds che effettuerà in prima persona le valutazioni del caso”.

Il futuro di Petagna

Andrea Petagna? Dal primo luglio giocherà per la Spal: stiamo ratificando tutto in queste ore, non abbiamo ancora depositato la modulistica ma siamo d’accordo su tutto. Se Petagna resterà a Napoli? Stiamo parlando di un ragazzo che ha fatto un gran percorso, è un ottimo calciatore e si giocherà le sue carte. Nella testa è un campione e ritengo sia pronto per affrontare una nuova avventura giocando la maglia partenopea. Fares? No, con Giuntoli non ne abbiamo parlato. Domenica sera saluterò volentieri Cristiano a Napoli”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy