Caso Napoli-Roma, possibile violazione delle regole anti-Covid: Giuntoli sarà ascoltato

L’inchiesta della Procura Figc sul mancato rispetto del protocollo Covid-19 nel corso del match Napoli-Roma prosegue. A riferire le ultime novità l’edizione odierna de Le Cronache di Napoli. Di seguito quanto scritto.

“Secondo la Roma l’esposto del club di De Laurentiis sarebbe infondato, la presenza delle riserve in panchina sarebbe stata autorizzata dalla Lega e dal Napoli.

Il club azzurro nega di aver dato il consenso, da qui l’indagine che potrebbe portare a deferimenti e a un controesposto della Roma. La prossima settimana saranno ascoltati anche il responsabile della sicurezza del Napoli, il ds Giuntoli, Baldissoni e Gombar”.

Napoli Roma, le parole di Giuntoli

Napoli-Roma, le curiosità

L’edizione odierna del Corriere dello Sport si sofferma su un episodio accaduto durante Napoli-Roma. Il direttore sportivo azzurro Cristiano Giuntoli ha accusato la società giallorossa. La loro panchina è stata completamente occupata dagli uomini che Paulo Fonseca aveva scelto come riserve. In quel momento, ne è nato un braccio di ferro in punta di diritto a cui Cristiano Giuntoli si è aggrappato.

Il quotidiano riporta alcuni virgolettati del direttore sportivo del Napoli: “Se esiste un protocollo, va rispettato. Mentre loro hanno deciso di seguire un criterio personale e regolarsi autonomamente. Qui siamo in presenza di una vicenda seria, che è legata ad un dramma universale. Per fronteggiare eventuali rischi richiede l’attuazione di atteggiamenti irreprensibili a cui la Roma si è sottratta. Non si può ignorare ciò che è stato suggerito attraverso regole di comportamento codificate. Il protocollo dice che le panchine vanno rimodulate. Deve esserci una distribuzione alternata dei componenti e lasciando un posto vuoto tra una sedia occupata e l’altra. Poi si deve sfruttare come opzione la tribuna per gli eventuali calciatori. Ho fatto presente a Rizzoli e, inoltre, alla Procura Federale che non era giusto ciò che chiedeva la Roma. E me lo hanno fatto notare anche i nostri calciatori, chiaramente infastiditi da questa differenza”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy