Napoli-Milan, Sconcerti avvisa gli azzurri: “Ibra come Odino, dio dei boschi primitivo e guerriero”

Dimenticando, almeno per poco, la vicenda di Juventus-Napoli, gli azzurri si preparano alla sfida contro il Milan. Una partita che non sarà per nulla facile visto che i rossoneri sono primi in classifica e possono contare su uno Zlatan Ibrahimovic in grande spolvero. Mario Sconcerti, sul Corriere della Sera, ha analizzato il momento dell’attaccante svedese.

ibrahimovic milan hellas verona
Foto by Getty

Mario Sconcerti, sul Corriere della Sera, ha proposto un focus sul momento di Zlatan Ibrahimovic:

“Più va avanti con gli anni, più viene voglia di studiarlo. Si evolve in continuazione. Rafforza il suo fisico, lo rende avvicinabile a Odino, un dio dei boschi primitivo e guerriero. Marcarlo non è una sfida o un mestiere, ma è qualcosa che un difensore già sa che è impossibile fare. Difficile contrastare la sua forza e la sua cattiveria. C’è stato un momento in cui Zlatan ha deciso che invecchiare doveva essere un modo diverso di abituarsi alla vita, una combinazione in più. Occorreva solo aggiungere il tempo alla potenza. Lui ce l’ha fatta, come il Sapiens davanti al fuoco cinquantamila anni fa”.

SEGUICI ANCHE SU TWITTER

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy