Lo Monaco: “Dietrofront delle Serie A incomprensibile. Contratti? Si faranno proroghe”

Pietro Lo Monaco, Consigliere Federale della FIGC, ha parlato del rigurgito della Serie A in merito alle retrocessioni e promozioni a poche ora dal Consiglio Federale. Di seguito le parole a Radio Punto Nuovo Sport.

Lo Monaco: “Non comprendo il rigurgito improvviso della Serie A”

 

Lo Monaco
Pietro Lo Monaco, Consigliere Federale

 

CLICCA QUI PER SEGUIRCI ANCHE SU TWITTER

 

Linea ben chiara, poi cambio di ideeNell’ultimo consiglio era già stata deliberata chiaramente una linea da adottare: alla richiesta della sospensione del campionato da parte della LegaPro con relativo blocco delle retrocessioni, proprio la Serie A è stata una di quelle che ha insistito affinché si rispettasse il concetto di promozioni e retrocessioni. La delibera parla chiaro, questo rigurgito di novità da parte della Serie A mi è sembrato abbastanza inopportuno.

Il sistemaSono stato tantissimi anni consigliere in Serie A, B e C e posso garantire che quando ti siedi là, non sono gli interessi personali a dover prevalere, ma di sistema. Il nostro problema è che non sappiamo cosa voglia dire ragionare come sistema. Ognuno pensa al proprio orticello e vengono fuori storie poco simpatiche. In tempi eccezionali, come questo della pandemia da Covid-19, ci sono determinazione eccezionali. 

E’ un piano d’emergenzaÈ una cosa da mettere in preventivo, ma penso che la linea sia quella giusta: si riprende a giocare, laddove non si possa si procede con playoff e playout. Laddove ci fossero ulteriori complicazioni, si procede a stilare una classifica tenendo presenta la cristallizzazione delle posizioni al momento, con l’algoritmo. È l’ultima delle ipotesi. Con un blocco di retrocessioni, ad esempio, il Benevento non andrebbe in Serie A, non se ne uscirebbe più. C’è bisogno di buon senso, è inevitabile ci siano mal contenti, ma la linea deve tenere presente degli interessi di tutto il calcio.

Consiglio FederaleVediamo cosa ne uscirà. Sicuramente saranno prese delle decisioni. Sui contratti dei calciatori – ad esempio – ci saranno da fare delle proroghe, è inevitabile. Se così non dovesse essere, rischiamo di falsare il campionato. Se gli organici sono questi, lo devono essere fino alla fine.

 

CLICCA QUI PER SAPERE TUTTO SUL NAPOLI

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy