Lione, Aulas: “Incredibile la pressione messa dalla panchina della Juve agli arbitri”

Jean-Michel Aulas, presidente del Lione, è intervenuto ai microfoni del quotidiano Le Progres per parlare del passaggio del turno della sua squadra in Champions League ai danni della Juventus. Partita che è costata il posto a Maurizio Sarri, sostituito prontamente dalla leggenda italiana Andrea Pirlo, alla prima esperienza da tecnico. Il presidente francese si è soffermato particolarmente sulla questione degli arbitri e sulla pressione messa dai giocatori juventini in panchina al direttore di gara.

LIONE, LE PAROLE DI AULAS

Queste le parole del Presidente del Lione Jean Michel Aulas: “E’ stato un grande momento. Ne ho vissuto parecchi nella mia carriera ma questo è stato davvero speciale. Da bordocampo hanno messo una pressione incredibile sull’arbitro che però è stato bravo a tenere a bada la panchina bianconera, parlavano ad ogni azione discutibile. Lo stop della Ligue 1? Uno scandalo assoluto, una profonda ingiustizia che non perdonerò mai. E’ una ferita ancora aperta, ancora oggi i nostri cuori stanno sanguinando. Non giocheremo le coppe dopo 23 anni consecutivi di Europa. Certo, potremmo vincere la Champions League e qualificarci. C’è una possibilità su un milione, ma proprio perché c’è bisogna giocarsela”.

L’ESONERO DI MAURIZIO SARRI

La Juventus, tramite il proprio portale online, ha diramata il comunicato ufficiale sul futuro di Sarri. La società bianconera ha confermato di aver esonerato il tecnico. Di seguito le parole del club:

“Juventus Football Club comunica che Maurizio Sarri è stato sollevato dal suo incarico di allenatore della Prima Squadra. 

La Società desidera ringraziare il tecnico per aver scritto una nuova pagina della storia bianconera con la vittoria del nono Scudetto consecutivo, coronamento di un percorso personale che lo ha portato a scalare tutte le categorie del calcio italiano”.

Sull’arrivo di Andrea Pirlo: “Oggi inizia un nuovo capitolo della sua carriera nel mondo del calcio. Come si era detto circa una settimana fa: da Maestro a Mister. Da oggi per il popolo juventino sarà IL Mister, poiché la società ha deciso di affidargli la guida tecnica della Prima Squadra, dopo averlo già selezionato per la Juventus Under23. La scelta odierna si basa sulla convinzione che Pirlo abbia le carte in regola per guidare, fin dal suo esordio sulla panchina, una rosa esperta e di talento per inseguire nuovi successi.

Andrea Pirlo ha firmato oggi un contratto biennale fino al 30 giugno 2022″.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy