Koulibaly alla UEFA: “Inviterei un razzista a stare un giorno con me, siamo tutti uguali”

Protagonista sul portale della UEFA quest’oggi è stato il difensore azzurro Kalidou Koulibaly. Negli anni è divenuto tra i protagonisti della lotta al razzismo nel mondo del calcio e dello sport in generale. Dalla sala stampa di Castel Volturno il difensore senegalese è tornato così sul tema:

Io credo che il razzismo sia uno dei più grandi flagelli del calcio di oggi perché in campo siamo tutti uguali in campo. Semplicemente veniamo solo da scenari differenti. Mi piacerebbe invitare un razzista a stare con me uno o due giorni per mostrargli chi sono veramente e per capire quali problemi ha con le persone come me, perché io non ho problemi con nessuno.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy