Caso Kalou in Bundesliga: l’Hertha Berlino lo allontana dopo il video scandalo | VIDEO

Scoppia il caos in Bundesliga e non per i 10 calciatori trovati positivi al Coronavirus. L’attaccante dell’Hertha, Salomon Kalou, è stato, infatti, sospeso da ogni attività per un comportamento che va oltre il buonsenso. Il calciatore ha prima ripreso se stesso mentre stinge la mano negli spogliatoi. In un secondo momento, ha messo in evidenza la sua busta paga ironizzando sul possibile taglio degli stipendi. Inoltre, nonostante gli fosse stato intimato di fermarsi, ha ripreso il momento il cui il medico sociale sottoponeva un compagno al tampone. In una situazione igienica particolarmente dubbia. Il club ha subito preso i dovuti provvedimenti ed adesso il calciatore rischia di non giocare più per la squadra. Di seguito le opinioni riportate dalla Gazzetta dello Sport.

Le accuse

Bundesliga, il caso Kalou

Il manager Michael Preetz ha subito espresso la propria opinione in merito al comportamento di Kalou: “Non ha recato danni soltanto al club, ma ha anche mostrato che in tutta la discussione sociale sulla ripresa del campionato, un giocatore, pure esperto, non prende sul serio il tema del Coronavirus”.

In seguito è arrivato il commento della Lega calcio tedesca: “Non può esserci tolleranza, anche per riguardo a giocatori e club che si stanno comportando in maniera adeguata alla serietà della situazione”.

Infine sono arrivate le scuse da parte dello stesso calciatore: “Prendo il virus sul serio, non avevo riflettuto sulle conseguenze del video ed ero soltanto contento perché i nostri tamponi erano tutti negativi”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy