Juventus, Sarri: “Litigo sempre con Higuain! Incontrare adesso il Milan non è un bene”

Maurizio Sarri, tecnico della Juventus, è intervenuto in conferenza stampa poco fa alla vigilia del match con il Milan. Gara che si presenta molto complicata per i bianconeri, che dovranno affrontare probabilmente la squadra più in forma del campionato. Tra l’altro, dovranno farlo senza l’uomo più in forma: Paulo Dybala. L’argentino infatti, ammonito contro il Torino, era diffidato e salterà il big match di domani sera al San Siro.

LE PAROLE DI MAURIZIO SARRI

Sarri
 

Queste le parole del tecnico della Juventus Maurizio Sarri: “Col Milan sarà difficile, è una squadra che ci ha creato difficoltà per tutta la stagione. Loro hanno fatto le ultime partite su grandi livelli, ha fatto una vittoria importantissima contro la Lazio. Incontrare il Milan in questo momento è complicato.

Le sconfitte di Lazio e Inter non dovrebbero creare rilassamento, è un periodo in cui le partite sono tutte difficili e sbagliare una partita può essere estremamente facile. Nessuno sta benissimo sul piano fisico, l’aspetto mentale fa la differenza, possono venire facilmente fuori risultati non scontati. Ho detto ai ragazzi che sarà un mese molto difficile, guardiamo solo alla partita di domani e non guardiamo neanche a chi affronteremo la prossima volta.

Non abbiamo ancora scelto niente, vedremo poi la formazione. Le soluzioni scontate al momento. Tutti parlano di rosa ampia ma in questo momento non ci sono molte soluzioni. Chiellini e Alex Sandro hanno fatto ieri il primo allenamento, da questo a essere in condizione per la partita ne passa. Ramsey arriva da un periodo complicato, nell’ultima partita avevamo bisogno di uno stabilizzatore e dunque abbiamo scelto Matuidi.

Higuain? Avverto che durante una stagione litigo con tutti, in realtà poi litigo solo con lui, forse perché necessita di avere un controaltare duro per rendere al meglio. Mentalmente sta bene, non so quanta continuità possa avere, vediamo. Nell’ultimo mese si è allenato poco, dunque qualcosa dal punto di vista fisico lascia. Quando va in depressione va supportato e coccolato, quando va in esaltazione va sbattuto al muro”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy