Real Madrid, James Rodriguez: “È frustrante non giocare, voglio essere felice”

James Rodriguez, centrocampista del Real Madrid, ha rilasciato una lunga intervista  ai microfoni di Marca parlando del futuro.

Le parole di James Rodriguez

james rodriguez

Il suo futuro“Anch’io vorrei sapere dove andrò. Potrebbero volerci giorni o settimane prima di saperlo. Non lo so davvero. Voglio andare dove posso giocare, dove sono felice e dove mi sento amato da tutto il mondo”.

Sul poco utilizzo: “È frustrante non giocare. So di avere le condizioni per giocare sempre. Ma per gli altri non posso farlo, quindi è frustrante. Se fossi un cattivo giocatore lo accetterei, ma sono una persona che vuole vincere e giocare sempre”.

Che dire di Zidane“Sono gusti. Ha i suoi gusti per alcuni giocatori, e dev’essere rispettato. Non mi faccio coinvolgere. Quando vedi che non hai le stesse opportunità dei tuoi compagni di squadra, è difficile … Volevo andarmene, ma il club non voleva non mi ha mandato via. Volevo andare dove avrei potuto giocare, io stesso sapevo che non avrei avuto opportunità, perché Zidane aveva già la sua base. Il mio desiderio era che i tifosi avessero il ricordo della mia precedente tappa a Madrid, non questa: ho fatto 36 gol e 42 assist …”.

La stagione“È una delle più grandi delusioni della mia carriera, ma grazie a Dio sono giovane e ho tanti anni davanti a me per essere felice”.

Il suo Dream Team:“Ci sono così tanti bravi giocatori che ne ho tanti in ogni ruolo. Ma hey, i miei tre attaccanti sarebbero Maradona, il grasso Ronaldo e Pelé. E come portiere, ora non lo so… Ho giocato con uno spettacolare, che è Neuer” .

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy