Conte: “Napoli forte, ma abbiamo dato una bella risposta. Messi? Più facile spostare il Duomo…”

Antonio Conte, allenatore dell’Inter, è intervenuto ai microfoni di Sky Sport nel post gara di Inter-Napoli. Felice della vittoria dei nerazzurri, il tecnico ha commentato così la partita.

Conte: “Grande prestazione dei miei”

 

 

CLICCA QUI PER SAPERE TUTTO SUL NAPOLI

 

La partitaOggi abbiamo affrontato una squadra forte. Loro in questi anni sono stati gli unici a dare fastidio alla Juventus: hanno ottimi giocatori e implementata quest’anno ancora da altri calciatori forte. Merito nostro che abbiamo vinto, nonostante la pressione per la vittoria dell’Atalanta. Vincere in queste condizioni è importante: abituarci a sentire la pressione è già un qualcosa di importante. Abbiamo dato una risposta bella, sono molto contento per i ragazzi.

Atalanta e Coppa I calcoli li abbiamo dovuti fare oggi, perché venivamo da tantissime partite giocate ogni tre giorni. Abbiamo fatto dei calcoli per arrivare ad avere alla prossima partita un giorno in più: ci sarà più riposo. E poi c’è anche l’Europa League dopo quattro giorni. Vedo il bicchiere mezzo pieno perché abbiamo un poco più di tempo per recuperare. Andremo ad affrontare una squadra che è cresciuta tantissimo negli ultimi quattro anni: loro davanti hanno calciatori davvero molto forti. Da parte nostra sarà chiaramente un bel test per capire dove siamo. E’ bello finire con questa partita il campionato.

Inter vs JuventusNon posso essere io a raccontare la storia dell’Inter. Ci siete voi, chi vede le partite e chi porta i numeri. Dovete essere voi a raccontare il lavoro che è stato fatto. Capisco che io crei tantissimi aspettative, tante cose possono essere condizionate: qualcuno può pensare che come arrivo tocco e vinciamo. In passato è successo, ma non è una regola. A me sembra sempre di essere onesto e corretto: queste danno sempre fastidio a qualcuno. Capisco che attaccare me porti pubblicità: non attacchi infatti l’ultimo della banda. Però è chiaro che a me dispiaccia: a volte sento dire cose sul lavoro che offendono la professionalità. Quando non si racconta la verità a me dà fastidio.

Messi o 200 milioniPenso sia improponibile o l’una o l’altra. E’ chiaro che stiamo parlando del calciatore più forte del mondo. In questo momento mi tengo stretto tutti i ragazzi: mi stanno dando grandi soddisfazioni. Poi a fine stagione faremo le nostre valutazioni. Credo sia più facile spostare il Duomo che portare Messi all’Inter…

 

CLICCA QUI PER SEGUIRCI ANCHE SU TWITTER

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy