RPN – Insigne Raiola, i motivi dietro l’addio: adesso il rinnovo è più vicino. Il retroscena

L’annuncio arrivato nei giorni scorsi ha decretato la fine di ogni rapporto tra Lorenzo Insigne ed il suo agente Mino Raiola. Mentre si cerca di individuare il prossimo entourage dell’attaccante del Napoli, emergono alcuni dettagli. In particolari nuovi retroscena dietro questa improvvisa separazione.

Tutta la verità

Raiola Insigne

 

Secondo quanto raccolto dalla redazione di Radio Punto Nuovo, il rapporto tra Insigne e Raiola non era idilliaco già da diversi mesi. A Novembre quando c’è stato l’incontro tra loro ed Ancelotti, lo stesso allenatore ha evidenziato che non sembrava esserci armonia. Il punto dolente ruota attorno ad una causa ancora in essere che Insigne ha intentato e perso con il suo ex gruppo di agenti. Una questione di commissioni assolutamente normali, ma che il calciatore non riteneva giuste. Lorenzo ha intentato una causa per far cessare questo rapporto economico che lo legava ai manager della DOA, ma ha perso la causa. Successivamente non è riuscito a trovare la quadra con Raiola. Negli ultimi giorni il noto procuratore ha detto basta e gli ha inviato la disdetta del mandato. Tutto ciò nasce anche perché l’agente non è riuscito a piazzare l’attaccante la scorsa estate.

Adesso diventa sempre più complesso immaginare il calciatore lontano da Napoli. Da mesi ci sono abboccamenti con la società per un prolungamento, una sorta di capitano a vita, ed il club potrebbe avere tutto l’interesse per trattenerlo con sé per i prossimi anni. Insigne parte da una consapevolezza che, se Mertens porta avanti da solo il rinnovo con il Napoli, lui allora può fare la stessa cosa. Potrebbe esserci la possibilità che il calciatore insieme ad un gruppo di avvocati, porti avanti il suo rapporto con il Napoli. Oppure potrebbe esserci un intermediario, come Pastorello.

CLICCA QUI PER LE ULTIME SUL MERCATO DEL NAPOLI

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy