Roma, per il ruolo di ds si pensa anche a Giuntoli: interviene De Laurentiis

La Roma, dopo il cambio di proprietà e l’addio di Gianluca Petrachi, cerca un nuovo ds e pensa anche a Cristiano Giuntoli. Queste le informazioni riportate dall’edizione odierna de La Repubblica.

Giuntoli tentato dalla Roma, De Laurentiis lo blinda

Giuntoli mercato
 
Di seguito quanto si legge da La Repubblica oggi in edicola.

Il primo nome sulla lista è quello di Fabio Paratici della Juventus: dei contatti ci sono già stati, ma rimane una pista tanto affascinante quanto ( molto) complicata per ovvie ragioni. « Voci infondate » , il commento che arriva da Torino. È stato sondato anche Giuntoli, blindato però dal Napoli di De Laurentiis con un contratto fino al 2024. Ipotizzati anche altri due possibili ritorni, sempre difficili, come quelli di Sabatini e Pradè, che lo scorso aprile ha rinnovato per un’altra stagione con la Fiorentina. Perde quota la candidatura di Burdisso: lo avrebbe portato Baldini, che non avrà più voce in capitolo dopo l’addio di Pallotta. Si valuta anche l’ingresso di una figura di spessore nei piani dirigenziali: potrebbe essere l’ex milanista Boban.

Le parole del direttore sportivo

Cristiano Giuntoli, direttore sportivo del Napoli, ha parlato ai microfoni di Tg3 Campania della Serie A, di Osimhen e di Messi. Di seguito le sue dichiarazioni.

Su Osimhen: “Nel calcio non esistono garanzie, ma la sensibilità da parte nostra nel prendere un ragazzo che non paghi lo scotto del campionato italiano”.

Sull’egemonia della Juventus: “Già nel prossimo decennio sarà diverso, le milanesi stanno venendo fuori, a Roma arriverà forse un investitore straniero, c’è il progetto Atalanta, la Lazio è una realtà ed il Napoli sarà sempre il Napoli. Ci sarà grande competitività”.

Su Messi in Italia: “Speriamo sia distratto (ride, ndr), ma non parlo di altri. Speriamo non sia in grande serata, ma lui è straordinario”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy