Giuffredi: “Il Napoli ha sbagliato solo due partite. Difficile giocare con tutto l’attacco out”

Nel corso di ‘Punto Nuovo Sport Show’ su Radio Punto Nuovo, è intervenuto il procuratore Mario Giuffredi, gestore delle prestazioni di alcuni giocatori del Napoli come Di Lorenzo, Mario Rui e Hysaj. L’agente ha parlato particolarmente del tecnico Gattuso e dell’andamento degli azzurri nelle ultime giornate, dati i punti importanti persi contro lo Spezia e la vittoria sofferta con l’Udinese.

LE PAROLE DI GIUFFREDI

Di seguito le parole di Mario Giuffredi, procuratore.

Critiche a Gattuso? Credo che Umberto Chiariello abbia sbagliato ad utilizzare determinati toni e parole nei confronti del tecnico. Siccome Umberto è una persona intelligente, le persone intelligenti fanno un passo indietro. Poi fa critiche perché è un suo diritto e rientra anche nel suo lavoro. Vanno fatte senza superficialità e senza essere presi dal cuore, dal tifo. Le critiche al Napoli devono essere giuste. Mi sembra che sia una condizione generale.

Ieri il Bayern Monaco è uscito dalla Coppa di Germania con una squadra di secondo piano. Tutte hanno vinto ai supplementari. Non vedo squadre molto brillanti, eccetto il Milan. Poi dopo voi dimenticate che per vincere le partite servono gli attaccanti. Il reparto offensivo del Napoli è out. Petagna sta facendo bene, ma ci sono stati infortuni eccellenti che pesano come in tutte le squadre di calcio. Se mancano Lukaku e Lautaro all’Inter la vedo brutta per i nerazzurri. Il Napoli è venuto meno da quando gli sono venuti a mancare giocatori come Mertens e Osimhen. Io sono convinto che dal punto di vista della prestazione le cose miglioreranno con il reparto offensivo pienamente recuperato. 7 su 17 partite buone? Non è così ci sono anche gli avversari.

È vero che il Napoli ad Udine non ha giocato bene, ma Musso ha fatto delle partite importanti. Il Napoli ha perso punti meritatamente forse solo con Lazio e Torino. Due partite le puoi toppare. Il Napoli cercava un giocatore come Veretout lo sapete. Purtroppo il mercato non lo ha consentito. Io credo che sia una situazione di condizione momentanea, perché quando recuperi quei due attaccanti, sai come dargli la palla. Quando non ci sono loro anche un centrocampista non sa a chi dare palla, magari si fa un problema prima di fare la giocata. Tu, Umberto, avrai ragione se Gattuso avrà recuperato gli attaccanti e il Napoli continuerà a giocare così.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy