Genoa, Preziosi: “Contro il Torino impossibile giocare. Mi auguro che i tesserati del Napoli siano negativi”

Il Genoa è ormai diventato un vero e proprio focolaio da Coronavirus. Dopo la sfida contro il Napoli ed i consueti controlli, infatti, sono stati registrati 14 casi di positività tra staff e calciatori del club ligure. Una notizia che ha messo in allarme tutta la Serie A ed in particolare il Napoli, appunto ultimo avversario del Genoa. Ma non solo perchè in allarme adesso c’è anche il patron della squadra rossoblù. Enrico Preziosi ha deciso di parlare del proprio rammarico in un’intervista alla Gazzetta dello Sport.

CLICCA QUI PER L’INDISCREZIONE DI NAPOLI-GENOA

Genoa, le parole del patron Preziosi

Genoa Preziosi
Enrico Preziosi (Photo by Paolo Rattini/Getty Images)

“Mi sento un po’ mortificato. Ditemi, chi mai se lo sarebbe aspettato? Siamo sempre stati attenti e scrupolosi nell’applicazione delle norme, non avevamo avuto alcuna positività, e adesso sta succedendo tutto questo. Ciò
che ora più di ogni altro aspetto mi sta a cuore, è che i giocatori del Genoa restino asintomatici e che nessuno abbia
conseguenze. É una questione di interesse generale. Bisogna continuare a fare controlli, applicando il protocollo sanitario. Adesso si deve osservare la quarantena, ed è ciò che stiamo facendo e faremo. Ovvio che a livello calcistico qualcosa si perderà quando poi riprenderemo ad allenarci.

Sfida al Torino? Sappiamo che sopra ogni cosa esiste la regola del buon senso e che in queste condizioni la partita non si può giocare. Anche perché noi non possiamo neppure allenarci con quanti sono invece negativi. Vedremo poi di trovare una data del recupero che possa stare bene a tutti. Qui l’unico protocollo si chiama buonsenso,e non penso che faccia scandalo  non giocare una gara di campionato in queste condizioni. Spero che recupereremo in fretta e che, ripeto, sia un caso isolato. Adesso aspettiamo notizie da Napoli, mi auguro che tutti i loro tesserati siano negativi”.

CLICCA QUI PER VIDEO E FOTO ESCLUSIVE

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy