Gazzetta – Gattuso grida: “Siamo fermi!”. Il Napoli non lo ascolta, non è serata

Parma-Napoli, l’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport analizza la prestazione degli azzurri e le grida dell’allenatore Gennaro Gattuso da bordocampo.

“Il titic-titoc del Napoli non produce granché là davanti, a parte una buona occasione sprecata da Politano, e Gattuso ha di che sbracciarsi davanti alla panchina. «Siamo fermi!» grida Ringhio, ma i suoi sembrano non ascoltarlo. Il Napoli ha qualità tecniche nettamente superiori, continua a tenere il pallino del gioco e arriva al pareggio sempre su rigore, ma non ha la forza per dare il colpo del k.o. Per passare servirebbe una genialata, ci prova Insigne con un tiro a giro, ma non è serata”.

Gattuso nel post partita di Parma-Napoli

PARMA, ITALY – JULY 22: Gennaro Gattuso, manager of SSC Napoli gestures during the Serie A match between Parma Calcio and SSC Napoli at Stadio Ennio Tardini on July 22, 2020 in Parma, Italy. (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Gennaro Gattuso commenta con amarezza la sconfitta del Tardini nel post partita di Parma-Napoli. Ecco quanto evidenziato dalla redazione di CalcioNapoli1926.it: “Perdere così mi fa girare le scatole. Il Parma non ci ha mai tirato in porta su azione, noi siamo stati bravi sul palleggio ma ultimamente non riusciamo a finalizzare e facciamo fatica a concretizzare le azioni offensive. Nel secondo tempo siamo cresciuti, abbiamo giocato meglio del primo, però dopo la metà campo soffriamo a imporci. Oggi non avevamo una prima punta ma Lozano mi è piaciuto, ha interpretato il ruolo con le sue caratteristiche”.

Sui rigori: “Per me non ci sta nessuno dei tre. Neppure il nostro. L’arbitro è giovane ed è assolutamente in buona fede, ma mi sembrano decisioni che lasciano perplessità.

Sull”ultimo fischiato a Koulibaly, poi, l’attaccante del Parma era già in caduta. Mi spiace perché onestamente, almeno ai miei tempi da giocatore, non ho mai visto fischiare questo tipo di rigori”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy