Gazzetta – Niente scambio tra Napoli e Juve: servono 50 milioni per Milik

Non è ancora detta l’ultima parola nella trattativa tra Juventus e Napoli per Arkadiusz Milik. Nonostante l’addio di Sarri e le priorità diverse della società bianconera, è ancora viva la pista che porterebbe all’acquisto del polacco. Acquisto in questo caso diretto, dato che Federico Bernandeschi non vuole lasciare Torino, chiudendo ogni ipotesi di scambio. Secondo La Gazzetta dello Sport è tutto ancora aperto e Milik potrebbe rientrare nel parco attaccanti che Andrea Pirlo avrà a disposizione la prossima stagione.

MILIK ALLA JUVE SI PUO’ FARE

Calciomercato Napoli Milik Roma

Come detto poc’anzi La Gazzetta dello Sport ha analizzato la situazione dell’attaccante polacco, che nonostante l’addio del suo ex tecnico Maurizio Sarri è ancora vicino alla Juventus. De Laurentiis valuta il tutto, soprattutto considerando la scadenza del contratto di Milik nel 2021. Venderlo ora, anche alla Juve, significherebbe non perdere la punta a parametro zero. Ancora meglio tra l’altro non avere in rosa un giocatore scontento che difficilmente darà una mano alla squadra. Molto probabilmente l’infelicità di Milik è stata favorita dagli acquisti di Petagna e Osimhen, pronti a ricoprire il ruolo del polacco che non ha convinto in questi anni, anche per colpa dei primi infortuni molto pesanti.

LA SITUAZIONE CESSIONI IN CASA NAPOLI

La situazione di Koulibaly e di altri calciatori del Napoli in uscita è stata spiegata  ad Aurelio De Laurentiis direttamente dall’agente di questi, Fali Ramadani, in un incontro a Capri lo scorso 6 agosto. Questo il riassunto dell’incontro: “L’agente ha spiegato le prospettive e disegnato gli orizzonti ed ha rassicurato sulla volontà del City. Solo dopo quel pranzo con il presidente del Napoli è rientrato a Capodichino ed è andato a Madrid. Nel calcio va così, chi compra non necessariamente va da chi vende, magari si rivolge prima al procuratore del calciatore, e lascia che funga da mediatore: e Ramadani ha sussurrato a De Laurentiis che il City si è spinto sino a settanta milioni (compresi gli immancabili bonus). E’ una proposta ancora irricevibile, lontana dai novanta milioni di euro che Adl ritiene la cifra giusta per uno dei difensori più forti al Mondo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy