Gattuso alla squadra: “State a casa, vediamoci solo per gli allenamenti e basta!”

Il Napoli di Gattuso, come tutte le squadre di Serie A ed il resto dell’Italia, deve far fronte all’emergenza Coronavirus. Nel corso della conferenza stampa di ieri sera, Giuseppe Conteha reso l’Italia un’unica zona protetta. Da Nord a Sud, nessuno escluso. La salute dei cittadini, in questo momento, vale più di tutto il resto. I campionati, quindi, sono stati sospesi almeno fino al 3 aprile. Adesso, però, bisognerà aspettare almeno le prossime due settimane per verificare l’efficacia di queste decisioni. Intanto, l’edizione odierna de Il Mattino ha dedicato ampio spazio alle precauzioni prese dai calciatori del NapoliL’emergenza Coronavirus, infatti, non fa esclusioni e tutti devono attenersi alle misure restrittive. Di seguito uno stralcio dell’analisi del quotidiano.

GATTUSO INVITA I PROPRI RAGAZZI A RESTARE A CASA

Gattuso

“Ieri, per la prima volta, il mondo Napoli è apparso realmente preoccupato, con i calciatori che si scambiavano articoli dei giornali e soprattutto video. E tra di loro è partito l’invito autentico, ad evitare ristoranti, locali, amici: «Stiamo a casa, ragazzi, non usciamo». Lo hanno scritto nella chat di gruppo e anche Gattuso lo ha ribadito, raccontando la vita dei suoi familiari a Gallarate, nella zona rossa. «State a casa, stiamo a casa più che possiamo, veniamo qui per allenamento e basta»”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy