Gattuso striglia il Napoli: “Non ammetto cali di tensione. L’errore ci può stare, ma poi bisogna reagire”

Il Corriere dello Sport si sofferma sulla reazione di mister Rino Gattuso dopo la sconfitta del suo Napoli contro l’Atalanta in campionato

L’edizione odierna del Corriere dello Sport si sofferma sulla reazione di mister Rino Gattuso dopo la sconfitta del suo Napoli contro l’Atalanta in campionato. La serataccia con l’Atalanta ha lasciato segni sull’umore del tecnico. Ciò che ha infastidito l’allenatore non è stata la sconfitta, bensì l’atteggiamento del Napoli: tant’è che ha strigliato a dovere i suoi sia a Bergamo negli spogliatoi dopo la partita, a caldo, sia ieri.

Gattuso striglia gli azzurri dopo la sconfitta contro l’Atalanta

Gattuso Pistocchi
Gennaro Gattuso (Photo by SSC NAPOLI/SSC NAPOLI via Getty Images)

“Non ammetto cali di tensione, il concetto espresso pubblicamente e poi in privato. Magari con parole più incisive, sì, ma poco cambia: l’input è quello. E dovrà essere recepito al volo, già domani con la Roma. Servono risposte immediate che facciano bene alla dignità e alla personalità, e soprattutto alla crescita. Il Napoli aveva cominciato a giocare un calcio più vicino alle idee del nuovo allenatore e soprattutto aveva cominciato a mordere avversari e partite con la fame di chi sa che la classifica e i risultati collezionati fino a quel momento, oltre a qualche problema di tipo caratteriale e di gruppo, stonavano enormemente con le qualità degli elementi della squadra. Molto elevata. Ed è proprio questo, l’aspetto che ha fatto incavolare Gattuso a Bergamo: L’errore ci può stare, ma poi bisogna reagire. E invece abbiamo sprecato tempo ed energie a discutere. Troppe chiacchiere, troppi lamenti.

CLICCA QUI PER FOTO E VIDEO ESCLUSIVI!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy