Napoli-Bologna, Chiariello: “Squadra franata, solo macerie. Fa male il cuore” | VIDEO

Napoli Bologna | Il giornalista Umberto Chiariello non si è risparmiato ai microfoni di Canale 21 per esprimere l’amarezza seguente a questa sconfitta casalinga della squadra azzurra. Ecco quanto evidenziato dalla redazione di CalcioNapoli1926.it: “A dire le cose dopo sono buoni tutti. E’ quando uno viene insultato tutti i giorni, bisogna avere una pazienza di santi… Io arrivo a fine serata che evito di leggere, poi mi prendo il mio tossico sui social e capisco quanto la gente sia stupida. Aver visto le cose con lucidità prima significa essere contro il Napoli, contro il presidente, gufare… Io mi sono stancato! Sarebbe facile venire qui a dire ‘Imbecilli, io ve l’avevo detto che finiva così’, ma quando poi io vi devo chiamare imbecilli, litighiamo ancora peggio. Questa estate ho dato fede a Peppe Iannicelli quando diceva che bisognava lasciarlo lavorare e aspettare questo secondo anno: l’anno scorso Ancelotti ha portato il carro per la scesa. Lozano lo ha voluto Ancelotti, ha preso Manolas… L’unica perplessità l’avevo espressa su Elmas, non mi sembrava pronto per lo scudetto”.

Furia Chiariello nel post Napoli-Bologna

“Mi sono fidato comunque delle parole di Ancelotti sullo scudetto, al punto che ho detto ‘Quest’anno vinciamo lo scudetto’.  La squadra è franata, parliamo di macerie. Chi lo paragona a Benitez, offende Benitez. In questo momento anche un altro allenatore farebbe male, il baratro è troppo grande. Il presidente ha attaccato i gufi dopo Liverpool, ma oggi i gufi sono chi gli diceva che stava sbagliando? Vedere Mertens e Callejon fuori da questa squadra fa male al cuore”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy