Fiorentina, Castrovilli: “Mi arrabbiai con Vlahovic dopo il gol al Napoli. Vogliamo tornare in campo”

Gaetano Castrovilli, centrocampista della Fiorentina, è intervenuto ai microfoni  de La Gazzetta dello Sport per parlare di diversi argomenti, tra cui la crescita avuta in questo primo anno in Serie A. Il classe ’97 ha raccontato anche le differenze tra gli allenatori avuti alla Viola quest’anno, Montella e Iachini.

LE PAROLE DI GAETANO CASTROVILLI

Napoli mercato giuntoli castrovilli
 

“Non mi aspettavo nulla di tutto ciò che è accaduto. Il sogno di giocare in Serie A è quello di ogni bambino, io l’ho realizzato, ma ancora non me ne sono reso conto. Non ci credo. Ho giocato anche in una posizione diversa, dato che nel primo anno a Cremona mister Tesser mi faceva giocare trequartista dietro le due punte e a volte durante le partite mi cambiava e mi metteva mezzala. Anno scorso ho fatto tantissime volte la mezzala, a volte l’esterno d’attacco, ma ho ascoltato molto i consigli di Daniele Croce, l’Illusionista, che mi vedeva più come mezzala.

Segno troppo poco? E’ vero, anche Montella e Iachini mi hanno detto  che ho le capacità di fare più gol. Devo migliorare e diventare più concreto. Adesso non vedo l’ora di ricominciare, ma prima di tutto ci deve essere la salute e la sicurezza. A casa ho cercato di tenermi in forma, ma non è la stessa cosa di quando ti alleni sul campo. Già vedere i miei compagni è una liberazione, anche se ci alleniamo individualmente”.

LA PASSIONE PER IL FANTACALCIO

“Quest’anno ho fatto il Fantacalcio e mi sono anche preso! Sono primo in 8 e davanti ho Zapata, Caputo e Ronaldo. Mi arrivano tantissimi messaggi, ringrazio chi ha avuto fiducia di prendermi perché significa che credono nelle mie capacità. Apprezzo sia le critiche che i complimenti. Della Fiorentina ho preso Milenkovic. Quando abbiamo giocato contro il Sassuolo ho fatto gol e assist a lui sicché è stato perfetto. Un giocatore consigliato per il futuro? Sottil, ha margini di miglioramento altissimi. Giocatore che a me piace molto, adesso sta lui prendersi la fiducia del mister per poter giocare, ma ha grandi qualità”.

LA RABBIA DI CASTROVILLI DOPO IL GOL DI VLAHOVIC

“Vlahovic mi ha fatto arrabbiare e anche perdere, contro il Napoli. Sono contento per lui, sta facendo una grande stagione e mi piace soprattutto per la sua grinta perché non molla un centimetro ed ha una fame incredibile. Nel mondo di oggi tanti giovani si appagano. Per me la Nazionale deve essere un punto di partenza, non di arrivo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy