FIGC, Sibilia: “Giocare senza pubblico è una sconfitta. Dobbiamo essere fiduciosi”

Il caos regna ormai sovrano nel calcio italiano dopo le diverse e numerose decisioni prese in merito alle gare in programma. Domani dovrebbe andare in scena, salvo complicazioni, un incontro tra i rappresentati di tutte le società di Serie A. Il motivo è legato a questa crescente incertezza per cui c’è la necessità di raggiungere una soluzione. Intanto, però, ha parlato Cosimo Sibilia, presidente della Lega Nazionale dilettanti e vice presidente della FIGC. Di seguito le dichiarazioni rilasciate ai microfoni di Radio Marte.

Le parole di Sibilia

Serie A, Sibilia

“Abbiamo messo uno stop ai campionati interregionali e nazionali dei gironi A ,B ,C e D appena abbiamo ricevuto l’ordinanza della presidenza del Consiglio. Abbiamo voluto dare un immediato riscontro. Tutto questo per evitare di poter far passare le nostre partite a porte chiuse. In modo responsabile ho ascoltato tutte le parti e poi abbiamo deciso di fermare il campionato. Le date dei recuperi sono state stabilite e prenderanno il via dall’11 marzo. Tutto questo salvo ulteriori direttive. Ricordo che quando si gioca senza pubblico è una sconfitta mai uno spettacolo. Ma prima di tutto va salvaguardata la salute dei cittadini. Ma ho dubbio. Ovvero che senso ha permettere ai tifosi di Bergamo e Torino di seguire le proprie squadre in trasferta? Tutto questo se poi nelle proprie regioni non si gioca. Devono essere prese decisioni organiche che tutelino la salute.

Aspetteremo domenica prossima. Intanto dobbiamo evitare allarmismi e ascoltare le autorità. Se dovesse permanere lo stato attuale pensiamo di giocare a porte chiuse. Bisogna, inoltre, tenere conto del fatto che la Lega Dilettati ha pochi spettatori rispetto al pubblico di Serie A. Non è semplice prendere delle decisioni. Ci sono molti interessi, calcistici, economici, tifoserie. C’è ancora da approfondire e migliorare. E’ una situazione difficile che se ne esce se siamo compatti”.

CLICCA QUI PER SEGUIRCI ANCHE SU TWITTER

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy