Spagna, Fabian: “Un privilegio questa chiamata, più emozionato che mai”

Spagna, Fabian Ruiz esprime su Instagram tutta la propria gioia e soddisfazione per la convocazione in nazionale.

Spagna, Fabian: “Un privilegio, più emozionato che mai”

UDINE, ITALY – JUNE 30. Fabián Ruiz of Spain celebrates after scoring the opening goal during the 2019 UEFA U-21 Final between Spain and Germany. Stadio Friuli on June 30, 2019 in Udine, Italy. (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

“Sempre un privilegio ricevere la chiamata della nazionale. Più eccitato che mai di poter tornare a vestire i colori della Spagna. Prossimi obiettivi: Germania e Ucraina”.

Nel 2015 ha raccolto due presenze con la nazionale spagnola Under-19. Il 10 ottobre 2017 ha esordito nella nazionale Under-21 spagnola entrando nei minuti finali. La partita era valida alla qualificazione agli Europei del 2019, vinta per 4-1 in trasferta contro la Slovacchia. La prima rete con l’Under-21 avviene il 9 novembre dello stesso anno, risultando decisiva nella partita interna vinta per 1-0 contro i pari età dell’Islanda.

Convocato per la prima volta nel marzo 2019 in nazionale maggiore, lascia il ritiro per un’influenza, che lo aveva costretto a saltare anche la partita Napoli-Udinese valida per la ventottesima giornata di Serie A. Viene convocato nuovamente in nazionale tre mesi dopo, dove Il 7 giugno 2019 fa il suo esordio, entrando al 74esimo al posto di Isco, nella partita vinta 4-1 in trasferta contro le Fær Øer, gara valida per le qualificazioni agli europei 2020.

Viene convocato dall’U-21 in occasione del vittorioso campionato europeo, durante il quale va a segno in due occasioni, aprendo anche le marcature nella finale vinta per 2-1 contro la Germania. Alla fine della manifestazione continentale viene designato miglior giocatore del torneo.

Il 18 novembre 2019, alla sesta presenza, realizza la sua prima rete con la nazionale maggiore spagnola nel 5-0 contro la Romania.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy