Albertini: “Napoli anomalia, ma contro il Barcellona tutto può succedere”

Napoli Barcellona | Demetrio Albertini, ex calciatore del Milan e attuale presidente del settore tecnico della FIGC, è intervenuto ai microfoni di Radio Kiss Kiss. Ecco quanto evidenziato dalla redazione di CalcioNapoli1926.it:

Il Napoli ci ha abituato a stare in vetta alla classifica perché ha giocatori di un certo livello. La continuità di risultato gli potrà dare fiducia e gli permetterà di preparare le prossime partite con più tranquillità. La vera anomalia era la posizione di classifica del Napoli. Cambio allenatore? Non sempre si può risolvere tutto in un attimo. Al Napoli è mancata la fiducia perché sappiamo ciò che ha passato per circa due mesi. Adesso sta recuperando il suo credo calcistico e Gattuso sta valorizzando al massimo i suoi calciatori”.

Albertini: “Il Napoli può approfittarne contro il Barcellona”

FLORENCE, ITALY – FEBRUARY 03: Demetrio Albertini during the “Panchina D’Oro Prize” award at Centro Tecnico Federale di Coverciano on February 3, 2020 in Florence, Italy. (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

“Barcellona? Tutto è possibile nel calcio. È uno sport di squadra nel quale si può ribaltare un pronostico facilmente rispetto al basket o alla pallavolo. La storia ci insegna che alcuni risultati possono essere diversi rispetto al pronostico. Il Barcellona adesso sta ricercando la sua identità di gioco perché hanno cambiato anche loro l’allenatore. Hanno difficoltà interne. Il Napoli potrebbe approfittare di queste distrazioni”.

Messi finalmente al San Paolo

Gaspart Messi
Messi (Getty Images)

“Messi al San Paolo? Bello. Non aveva mai giocato a Napoli ed è strano. Sarà una cosa molto romantica perché lì ha giocato Diego. Lo stadio di Napoli ha visto talmente tanti campioni. Cori razzisti? Ignoranza. Questa è cultura personale. Il calcio in questo momento è vittima di queste persone che sfruttando la mediaticità di questo sport per lanciare questi messaggi negativi. Qui serve l’aiuto della politica come è stato fatto negli altri Paesi. Mi dispiace davvero tanto da amante di questo sport”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy