Coronavirus, Sileri: “Tifosi allo stadio solo quando avremo il vaccino. Bolla in Serie A? Difficile”

La situazione del Coronavirus in Italia è in lieve miglioramento, tuttavia siamo ancora ben lontani dal poter definire vinta la battaglia. Anzi, secondo molti non potremo tornare a vivere la nostra vita normalmente finché non ci sarà un vaccino. Tra le attività preferite dagli italiani c’è sicuramente quella di andare allo stadio. Cosa a cui si dovrà rinunciare ancora per un pò di tempo. Il vice ministro della Salute, Pierpaolo Sileri, ai microfoni di Tiki Taka, ha fatto il punto della situazione per quanto riguarda la vicenda.

Sileri: “Difficilmente si potrebbe attuare in Italia una bolla in stile Nba”

Pierpaolo Sileri, ai microfoni di Tiki Taka, ha dello la sua riguardo il mondo del pallone in tempo di Covid:

“È ancora prematuro parlare di tifosi allo stadio. Si potrà tornare progressivamente alla normalità soltanto quando ci sarà un vaccino. Dobbiamo attendere ancora qualche mese che i vaccini vengano certificati ufficialmente. Quando si avrà l’ok, inizierà la distribuzione. Ovviamente le prime dosi saranno destinate alle fasce più deboli della popolazione. Rischio di stop per la Serie A? Questo è il momento più difficile, ma io credo che se ne possa uscire rispettando le regole. Prima o poi vedremo la luce in fondo al tunnel. La cosiddetta bolla in stile Nba non la vedo realizzabile in Italia. Intanto consiglio ai calciatori di rispettare le stesse regole che rispettano tutti i comuni cittadini”.

SEGUICI ANCHE SU TWITTER

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy