Condò su Inter-Napoli: “Partita a scacchi tra Gattuso e Conte, la sconfitta non ridimensiona gli azzurri”

È una sconfitta che fa molto male al Napoli quella di ieri sera al San Siro contro l’Inter, ma che tuttavia non ridimensiona gli azzurri. I ragazzi di Gattuso escono molto bene dal confronto con i nerazzurri, anche’essi candidati alla vittoria dello scudetto. È questo, in sintesi, il pensiero di Paolo Condò che sull’edizione odierna de La Repubblica ha analizzato la sfida. Di seguito le parole del giornalista.

Foto by Getty

Paolo Condò, sull’edizione odierna de La Repubblica, ha così analizzato Inter-Napoli:

“È stata una sfida a scacchi lunga e prudente, che Gattuso ha perso proprio nel momento in cui aveva conquistato il centro del ring, portandosi ad un Handanovic dal vantaggio. Lo sloveno è stato di gran lunga il migliore in campo, compiendo almeno due parate miracolose. La sconfitta di San Siro non toglie nulla al Napoli in termini di fiches per puntare allo scudetto. Gli azzurri sono stati pericolosi anche in dieci. La squadra c’è, e non sarà di certo un k.o a toglierla dal giro delle prime”.

SEGUICI ANCHE SU TWITTER

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy