Fiorentina, Commisso sul caso Chiesa: “Un immigrato arrivato per finanziare Agnelli”

Uno degli ultimi colpi registrati sul mercato, in questa sessione estiva, lo ha messo a segno la Juventus. La squadra bianconera ha acquistato Chiesa, in passato alla Fiorentina, su cui si è soffermato anche Rocco Commisso, patron della squadra viola. Un addio importante commentato ai microfoni di RTV 38.

CLICCA QUI PER LE ULTIME SUL CALCIO NAPOLI

Fiorentina, Commisso e le parole su Chiesa

Fiorentina Commisso Chiesa
Commisso (Getty Images)

“Il mio problema non sono i soldi, ma io non li voglio buttare via. Il campionato credo che continuerà. Il primo anno da presidente della Fiorentina è stato intenso, fatto di tanti incontri e tante cose fatte. Non mi aspettavo tanto anche se con i momenti belli, sono arrivate anche le critiche.

Chiesa? Un povero immigrato dalla Calabria è dovuto tornare in Italia per finanziare gli Agnelli vendendo un giocatore a rate. Nessuno ha portato davanti a me un’offerta definitiva per lui e non c’era nessun accordo con la Juve un anno fa. Adesso però Chiesa è una storia passata. Sono deluso dal suo comportamento, non mi ha nemmeno chiamato. Abbiamo dovuto inviare i documenti a Coverciano perché non voleva venire a salutare. Enrico mi ha mandato un messaggio, ma non Federico”.

CLICCA QUI PER SEGUIRCI ANCHE SU INSTAGRAM

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy