Calciomercato Inter, Branca: “Preferisco Lautaro a Cavani, cessione Icardi conseguenza naturale”

Marco Branca, ex direttore sportivo nerazzurro, ha commentato ai microfoni di Radio Punto Nuovo la strategia e le ultime di calciomercato Inter e non solo. Ecco quanto evidenziato dalla redazione di CalcioNapoli1926.it:

“Giocare a porte chiuse? Sono d’accordo, è calcio vero comunque. Quando ci sono scudetti in ballo, professionalità da difendere, ci sono classifica, cose da fare. Giocare ogni tre giorni? Non è bello, sono tante partite e non è facile soprattutto ora che c’è stato uno stop prolungato. Potrebbero esserci infortuni in più, ma d’altro canto è una situazione anomala per tutti. Bisogna fare di necessità virtù, molte volte quando si hanno più partite ravvicinate, può essere utile mantenere alta la concentrazione rispetto agli altri. Da un punto di vista fisico magari ci sono più rischi, ma oggi ci sono giocatori che possono reggere questi ritmi, sono giovani e forti abbastanza”.

Calciomercato Inter, l’ex Ds Branca su Lautaro e Icardi

NAPLES, ITALY – JANUARY 06: Lautaro Martínez of FC Internazionale in action during the Serie A match between SSC Napoli and FC Internazionale at Stadio San Paolo on January 6, 2020 in Naples, Italy. (Photo by Claudio Villa – Inter/Inter via Getty Images)

 

Primavera in campo? Sono dell’idea che molte volte, quando le cose sembrano svantaggiose, non lo sono realmente. Alibi e scuse non sono mai state parte della mia filosofia, io avrei soltanto affrontato con impegno queste partite. Credo che in questo momento storico, politicamente e praticamente, è importante pensare di riprendere. Avremo il mese di giugno per capire come andranno le cose dal punto di vista clinico, ma credo sia serio tentare di riprendere. Bisogna essere intelligenti nel saper valutare tutto ciò che capita durante il cammino”.

Cessione Icardi? Sono decisioni prese in un momento storico. Lo prelevai io dalla Sampdoria a 13 milioni + 2 di bonus. L’ho vista come una naturale conseguenza rispetto a ciò che è stato fatto la passata stagione. Lautaro al Barcellona e Cavani all’Inter? Interviene la volontà dell’attore principale, Lautaro. Se vuole rimanere, lo preferirei dal punto di vista sportivo, ma non conviene mai tenere un calciatore che non vuole restare. Cavani ha sempre fatto bene il suo dovere, anche se non ha più 20 anni, sono valutazioni che uno deve fare. Finché non vedo la firma, non ci credo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy