Cagliari, Di Francesco si presenta: “Voglio tenere Nainggolan, Giulini decisivo”

Dopo l’annuncio nella giornata di ieri, è arrivata anche la presentazione in conferenza stampa del nuovo allenatore del Cagliari Eusebio Di Francesco. Con l’ex Sassuolo presenti anche il Presidente Giulini e il nuovo direttore sportivo Pierluigi Carta. Diversi argomenti toccati, tra cui il progetto ed il futuro di Radja Nainggolan, simbolo di questa squadra.

LE PAROLE DI EUSEBIO DI FRANCESCO

Queste le parole di Eusebio Di Francesco, nuovo tecnico del Cagliari: “Obiettivi? Sicuramente ci stiamo approcciando ai primi discorsi, sicuramente per cercare di portare un gioco divertente ed entusiasmo in questa piazza. Sono convinto che miglioreremo sotto ogni punto di vista. 

Sono stato convinto il grande desiderio del presidente di volermi qui a Cagliari, mi voleva a tutti i costi: ho grande voglia di ripartire dopo tre mesi difficili alla Sampdoria, dove ho accettato ma senza troppa convinzione. Qui c’è stata da subito grande empatia. 

Parto da Radja che conosco benissimo, anche se il giocatore ora è dell’Inter. Non dipenderà solo da noi ma anche dalle loro scelte, anche se l’auspicio di trattenerlo ci sarebbe, visto il suo attaccamento alla maglia. Per il resto, abbiamo parlato di tante cose e adesso è il momento di mettere le cose nero su bianco, grazie anche alla grande disponibilità del presidente. Per noi sarà fondamentale avere un’identità forte di gioco, quindi servono giocatori specifici per il ruolo.

Voglio una squadra propositiva, ma la voglio veramente: a volte ci riesci, altre meno. Ma la voglia di fare la gara diventa determinante, anche perché da questo deriva l’entusiasmo per la gente che ci guarda. Lasciamo il passato nel passato, voglio ricominciare dando una forte identità a questa squadra. 

In tanti hanno scritto che sono stato esonerato dalla Sampdoria, ma io mi sono dimesso dopo tre mesi in cui non ho fatto bene. A differenza di allora, sono straconvinto: ripartiremo dal 4-3-3, anche se non sono integralista. Devo allenare i giocatori per conoscerli”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy