Brescia, Cellino: “Tonali vuole Inter o Juventus, il Napoli ha offerto 40 milioni”

Il presidente del Brescia Massimo Cellino rivela il futuro di Sandro Tonali ai microfoni del Corriere dello Sport. Nel corso dell’intervista rilasciata al quotidiano, il patron annuncia l’interesse del PSG e non solo. De Laurentiis ha offerto 40 milioni, il Barcellona 65… Il giovane centrocampista italiano, però, preferisce restare ancora in Serie A. Inter e Juventus sono le destinazioni preferite. Il numero uno del Brescia non si opporrà alla cessione, ma ci sarà da accontentare le sue richieste economiche. Ecco quanto evidenziato dalla redazione di CalcioNapoli1926.it.

Brescia, Cellino: “Tonali vuole Inter o Juventus, il Napoli ha offerto 40 milioni”

“Costruirgli attorno una bella squadra, una squadra da soddisfazioni, era il mio sogno. Mi rendo conto però che il ragazzo ha traguardi personali importanti, una famiglia che lo segue, in particolare la madre. Nasser lo vorrebbe a Parigi, mi ha scritto anche oggi, ma lui in Francia non vuole andare. Inter e Juve le destinazioni che preferisce. De Laurentiis mi ha offerto 40 milioni, la Fiorentina è pronta a fare carte false, ma il suo destino è abbastanza segnato. Prima del coronavirus il Barcellona era arrivato a 65 milioni più due ragazzi molto interessanti valutati 7 e mezzo a testa, uno era un esterno difensivo. Credo che i dirigenti catalani abbiano ricevuto una risposta che non hanno gradito. E non da Tonali”.

La delusione per il caso Balotelli

Cellino conclude su Tonali: “Non sto trattando con nessuno. Ci sono ancora dodici partite da giocare e il ragazzo deve restare sereno. Sono curioso di verificare la reazione della squadra, prima viene il Brescia”.

Importante passaggio anche su Mario Balotelli, che in caso di retrocessione del Brescia sarà svincolato. Il patron del club ha ammesso con una punta di amarezza: La scommessa Balotelli l’ho persa di brutto. Io l’ho tentata, il resto l’ha fatto Mario. Brescia, il ritorno in Nazionale, gli Europei, casa, la madre, i fratelli, gli amici, ho pensato che le condizioni ci fossero tutte. Niente da fare. Mario vive al di sopra delle regole, oppure con regole tutte sue, gli dici una cosa e lui ne fa un’altra. Raiola ogni tanto mi chiede di dargli una mano per vedere se riesce a trovare un’altra squadra, ma io ho già i miei problemi. La squadra stessa in questo momento gli è distante. Non stiamo parlando di un ragazzino, Mario va per i trenta. Non vorrei arrivare alla rescissione, spero di non essere costretto a farlo”.

PARMA, ITALY – DECEMBER 22: Mario Balotelli of Brescia Calcio reacts during the Serie A match between Parma Calcio and Brescia Calcio at Stadio Ennio Tardini on December 22, 2019 in Parma, Italy. (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy