Brescia, Cellino: “Mario era il nostro grande sogno, adesso ci stiamo leccando le ferite”

Massimo Cellino, presidente del Brescia, è intervenuto ai microfoni di GR Parlamento per parlare di diversi argomenti che riguardano la sua squadra. Tra questi, il futuro di Sandro Tonali, il rapporto con l’Inter e, ovviamente, la vicenda Balotelli.

LE PAROLE DI MASSIMO CELLINO

Massimo Cellino Lotito

Queste le parole del presidente del Brescia Massimo Cellino: “Quanto vale Tonali? Le valutazioni le fanno domanda e offerta, ma finora c’è stata solo qualche telefonata, senza approfondimenti. E’ difficile parlarne dopo tutto quello che è successo. Spero però che il ragazzo continui a giocare a pallone divertendosi come faceva prima, non vorrei che tutte queste voci portino ad un’altra problematica che limiti le nostre percentuali di salvezza. Inter e Juve sono le più interessate, altre squadre anche hanno chiesto informazioni. Sandro vuole rimanere in Italia, lo asseconderemo. Non mi piacciono gli scambi e noi non siamo venuti a chiedere l’elemosina”.

SULLA VICENDA DI MARIO BALOTELLI

Infine, Cellino parla, ancora una volta, della vicenda Mario Balotelli: “Braccio di ferro? Chiedete a lui. Non accade nulla, tranne che ci sono tanti giocatori con una buona forma fisica che non finiscono sui giornali tutti i giorni. Il mio club si sta leccando le ferite e ha fatto un grosso sacrificio economico per il contratto di Mario, lui era il nostro grande sogno”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy