Benevento, Vigorito: “Siamo già in Serie A, se no sarà un’ingiustizia intollerabile”

Il presidente del Benevento Oreste Vigorito ha ribadito ai microfoni del Corriere dello Sport la promozione ormai ottenuta dalla sua squadra. Nel caso il campionato di B non si concludesse, i campani dovrebbero ripartire direttamente dalla massima serie (alla luce dei 22 punti di vantaggio in classifica dal terzo posto). Ecco quanto evidenziato dalla redazione di CalcioNapoli1926.it:

“Dico solo che se il Benevento non dovesse ripartire dalla A sarebbe un’ingiustizia enorme e intollerabile. Il concetto di merito sportivo l’ho subito per 9 anni in C. Ogni volta che si creavano le condizioni per un ripescaggio, mi dicevano che c’era chi aveva più meriti. Penso al Gallipoli, al Crotone, al Vicenza. Quando avremmo potuto fare un salto di qualità, ci veniva negato. Ora è diverso. Il Benevento è già in A”.

Benevento, Vigorito: “In Serie A per una questione di merito”

“Il nostro sistema è stato colto impreparato dall’emergenza sanitaria. Il calcio è in crisi anche perché raccoglie ricchezza e non la distribuisce in maniera equa. E si tratta di danaro privato. I grandi club attirano investitori, ma da soli non riescono a giocare. I piccoli non possono essere invitati solo a Natale per il panettone. C’è una disparità incredibile tra i 100 milioni di contributi alle grandi e i 10/11 di chi è più piccolo, ma funzionale al sistema. E’ come combattere un match di pugilato senza guantoni contro chi invece li ha. Davide contro Golia vince una sola volta nella storia”.

LEGGI ANCHE: IL BOLLETTINO CORONAVIRUS DI OGGI

Benevento Vigorito
TRENTO, ITALY – JULY 13: Aurelio De Laurentiis and Oreste Vigorito pose during SSC Napoli Pre-Season Training Camp on July 13, 2019 in Trento, Italy. (Photo by SSC NAPOLI/SSC NAPOLI via Getty Images)
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy