Barcellona-Napoli, la moviola Gazzetta: irregolare l’1-0. Non la magia di Messi

L’edizione odierna della Gazzetta dello Sport analizza gli episodi da moviola del match fra Barcellona e Napoli

L’edizione odierna della Gazzetta dello Sport analizza gli episodi da moviola del match di ritorno degli ottavi di Champions League fra Barcellona e Napoli, vinto dai blaugrana per 3-1.

Barcellona-Napoli, la moviola della Gazzetta dello Sport

Barcellona Napoli
Barcellona Napoli

Il primo tempo vive su tre eventi da VAR. L’1-0 del Barcellona arriva grazie a Lenglet che spinge però Demme: l’impressione è che Cakir avrebbe dovuto annullare il gol, ma dalla regia non sono di questa idea e lui non va a controllare. Non c’è traccia, invece, del tocco di mano che il VAR (ancora attraverso il check fonico con l’arbitro turco) ravvisa sulla spettacolare giocata di Messi per il 3-0. Cakir corre a rivedere invece a monitor il calcione che Koulibaly rifila a Messi. Il difensore rinvia la caviglia di Leo e non il pallone, anche a occhio nudo era evidente. Il direttore di gara ha bisogno di uno sguardo al replay per decretare il giusto penalty. Niente VAR, invece, per decidere di assegnare il rigore al Napoli alla fine del primo tempo. Rakitic è nettamente in ritardo su Mertens che viene colpito e abbattuto. Il secondo tempo non offre spunti clamorosi, però Cakir balbetta anche nell’unico episodio. Al 22esimo Koulibaly ferma Suarez in maniera ruvida e l’arbitro non estrae il giallo che invece il difensore si sarebbe meritato. Serata negativa, dunque, per l’arbitro turco che non è sembrato particolarmente reattivo.

CLICCA QUI PER SEGUIRCI ANCHE SU TWITTER

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy