Armero: “Sono sonnambulo, vi racconto di quando ho rischiato di morire”

Pablo Armero, ex terzino del Napoli, ha rilasciato un’intervista ai microfoni di Marca. Ha raccontato del suo sonnambulismo e di una volta in cui ha rischiato di morire. La vicenda coinvolge anche Camilo Zuniga, altro ex calciatore azzurro. Queste le sue parole in merito alle esperienze passate ed alla storia dell’arresto.

LE PAROLE DI ARMERO

Armero

Sono un sonnambulo. Faccio sogni molto reali. Una volta mi sono alzato e ho visto una persona entrare dalla finestra. Ho sentito quella persona entrare e prendere il portafoglio di Camilo Zuniga, quindi ho iniziato a urlare. Mentre sono uscito, ho visto che la persona stava per saltare dal balcone e sono andato dietro di lui. Se non fosse stato per il fatto che dormo nudo e che era inverno, mi sarei ammazzato.

L’arresto per presunta violenza in famiglia negli USA? Grazie a Dio, la mia famiglia e tutte le persone che mi conoscono sanno che tipo di persona io sia. Tutto alla fine è tornato alla normalità, perché tutto quello che è stato detto su di me non corrispondeva a realtà. Ma questa è la vita, bisogna pensare positivo. Sono un uomo di fede e tutti sanno che non sono come mi hanno provato a dipingere.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy