AIC, Calcagno: “Giocare di pomeriggio è un problema anche al Nord”

Umberto Calcagno, vicepresidente dell’AIC, è stato ospite negli studi di Sky Sport e ha analizzato lo stallo tra AIC e la Lega di Serie A in merito agli orari dei match.

AIC, Calcagno: “E’ evidente che ci sia un problema”

 

Calcagno
Damiano Tommasi e Umberto Calcagno: presidente e videpresidente dell’AIC

 

CLICCA QUI PER SEGUIRCI ANCHE SU TWITTER

 

Sempre criticheSiamo abituati male: come se debba essere per forza polemico se un suggerimento arrivi dai calciatori. Purtroppo questi non possono dare un contributo, perché non ci viene richiesto. Ma noi tentiamo di darlo. In tanti hanno segnalato la criticità: giocare alle 17.15 è un problema anche in Pianura Padana, non solo a Lecce e Napoli. Vogliamo dare un contributo perché in questo caso si abbasserebbe il livello delle partite. 

Non solo la Serie AE’ una cosa che riguarda non solo la Serie A, ma anche la B e la C. Qui nessuno ha detto che non si giocherà. Però non è possibile che da Assocalciatori non possiamo fare neanche una richiesta.

La prima richiestaPrima si parlava delle 16.30, poi – dopo il via libera con il protocollo – abbiamo detto che sarebbe stato sbagliato. Alla fine si è arrivata alle 17.15 e a solo 10 partite sul tavolo: non si trattava di una cosa così complicata.

 

CLICCA QUI PER SAPERE TUTTO SUL NAPOLI

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy