AIC, Calcagno: “Contro le partite pomeridiane, sarebbe assurdo in estate”

Umberto Calcagno, vicepresidente dell’AIC, ha rilasciato alcune dichiarazioni in merito alla possibilità di giocare le partite di Serie A in determinati orari della giornata. Ci sono state polemiche proprio in base ad alcune fasce, di seguito le sue parole su Repubblica.

AIC, Calcagno: “No alle partite delle 16:30”

 

Calcagno
Damiano Tommasi e Umberto Calcagno: presidente e vicepresidente dell’AIC

 

CLICCA QUI PER SEGUIRCI ANCHE SU TWITTER

 

Giocare alle 16:30 a giugno e a luglio? Non se ne parla proprio, non si può. E’ vero che il Mondiale del 1994 si è giocato alle 12, ma erano poche partite: qui si tratta di tante di più. Non solo, non conta che siano state messe nel weekend: resta l’assurdità che si giochi alle 16:30. I presidente pensano alle tv e non alla salute dei propri calciatori: non si può assolutamente permettere che i giocatori scendano in campo alle 16:30, mentre per le 18:45 e 21 non ci sono grossi problema.

Insigne batte la Serbia col tiro a giro

 

Italia Insigne
Insigne a segno!

 

CLICCA QUI PER SAPERE TUTTO SUL NAPOLI

Lorenzo Insigne decide l’Europeo per l’Italia. Peccato si tratti della Nazionale italiana degli E-Sports: un torneo giocato online da professionisti dei videogame. Tutto ufficiale, chiaro! Il profilo della Nazionale italiana ha gioito per il primo trofeo virtuale degli azzurri. (clicca qui per vedere il gol)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy