Gazzetta – Allan condannato all’addio nella notte dell’ammutinamento

Allan in direzione Premier League, nell’Everton di Carlo Ancelotti. Proprio quel Carlo Ancelotti che il brasiliano contribuì a “tradire” nella notte di ammutinamento di novembre. Un ritiro imposto dalla società, rifiutato dai calciatori. A Castel Volturno si ritrovò soltanto l’allenatore, che sarebbe poi stato esonerato per aver perso di mano la propria squadra. L’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport, in occasione dell’addio ormai prossimo del centrocampista numero 5 ricorda cosa successe nel post partita di Napoli-Salisburgo 1-1 (5 novembre 2019).

Allan condannato all’addio nella notte dell’ammutinamento

Napoli Allan
LIVERPOOL, ENGLAND – NOVEMBER 27: Sadio Mane of Liverpool and Marques Allan of Napoli during the UEFA Champions League group E match between Liverpool FC and SSC Napoli at Anfield on November 27, 2019 in Liverpool, United Kingdom. (Photo by SSC NAPOLI/SSC NAPOLI via Getty Images)

“Quella notte il brasiliano fu protagonista di un acceso dibattito con Edoardo De Laurentiis, vice presidente, nonché figlio del presidente. Un affronto che la famiglia De Laurentiis non ha mai sopportato, tant’è che il giocatore, con il passar delle settimane, è finito sempre più ai margini della squadra”.


L’accordo per il suo trasferimento all’Everton si è trovato sulla base di 30 milioni totali (25 di base fissa più 5 di bonus). Il calciatore dovrebbe firmare un contratto quadriennale da 4 milioni di euro a stagione, ma intanto l’agente di Allan frena: “Siamo a buon punto, ma manca ancora l’accordo con il giocatore. Visite mediche in Inghilterra? Noi siamo ancora a Pozzuoli e non so perché si sia diffusa questa notizia”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy