Telese: “Con le giuste precauzioni si possono riaprire gli stadi, non esiste posto più sicuro”

Il giornalista Luca Telese ha rilasciato alcune dichiarazioni quest’oggi a Radio Punto Nuovo su alcuni temi attuali di calcio italiano e non solo

di Tony Sarnataro
Il giornalista Luca Telese ha rilasciato alcune dichiarazioni quest’oggi a Radio Punto Nuovo su alcuni temi attuali di calcio italiano e non solo come il tema della riapertura degli stadi.

Le parole di Telese

Atalanta Napoli
(Getty Images)
“Lockdown? Non ci deve preoccupare per l’economia, ma anche per il metodo. Se c’è una decisione di questa portata mi auguro che il ministro e il presidente del consiglio si parlino. Non può accadere questo: non solo per i danni che fa all’economia, ma perché è il simbolo dell’incertezza che regna in questo paese. Noi così la perdiamo la guerra con il virus. Il Cagliari? Il problema è che una coperta stretta. La squadra non ha giocato nemmeno male, ma è crollata negli ultimi minuti. Ci sono, però, davvero delle sequenze di sfiga cosmica! Non conta più come hai giocato, quando hai una zavorra di 15 risultati non utili, è difficile rialzarsi. Riaprire gli stadi? Li riaprirei domani. Mi sembra assurdo che bisogna fare la fila al supermercato e non si può andare allo stadio distanziati. Se c’è un luogo grande e in cui poter mantenere le distanze quello è proprio lo stadio!”.
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy