Tamponi in casa Napoli, il responsabile: “Oggi abbiamo effettuato il terzo test, ne è previsto uno a settimana”

Tamponi in casa Napoli, il responsabile: “Oggi abbiamo effettuato il terzo test, ne è previsto uno a settimana”

di Armando Inneguale, @ArmInne28
napoli allenamento gattuso

Vincenzo Mirone, responsabile scientifico della consulta medica del Napoli e responsabile dei tamponi Covid-19 per lo staff ed i giocatori azzurri, ha rilasciato un’intervista ai microfoni di Radio Marte. Queste le sue parole in merito alla situazione dei partenopei e alle prossime verifiche da effettuare.

LE PAROLE DEL RESPONSABILE TAMPONI IN CASA NAPOLI

Tamponi Napoli

Siamo al terzo tampone effettuato dai calciatori del Napoli. I ragazzi di Gattuso hanno svolto i test quest’oggi. I primi due hanno dato esito negativo. Ci auguriamo che possa essere così anche per il terzo. Bisognerà capire quali saranno le idee per il futuro sulla ripresa del calcio. C’è una matassa non facile da sciogliere, soprattutto per la questione che riguarda la responsabilità dei medici. Noi effettuiamo i tamponi a tutti i calciatori del Napoli, che sono 26, più circa 23 o 24 dipendenti. Sono 50 persone in totale al Training Center di Castel Volturno. È previsto un tampone settimanale al momento fino all’eventuale inizio del campionato che dovrebbe essere il 13 giugno”.

LA SERIE A VERSO LA RIPARTENZA

Un primo passo avanti verso un’ipotetica ripresa del campionato è stato fatto oggi. Il Cts, infatti, ha approvato il protocollo della FIGC ed ha dato il via libera agli allenamenti collettivi. Queste le parole del presidente Gabriele Gravina.

“La validazione del protocollo sugli allenamenti collettivi è un passo assolutamente determinante nel percorso di ripartenza del calcio in Italia. L’obiettivo è stato raggiunto grazie al gioco di squadra fatto con  i rappresentanti indicati dalla Lega di A e della Federazione medico sportiva italiana presieduta da Maurizio Casasco, che ringrazio. 

Desidero sottolineare il prezioso lavoro svolto dalla commissione medico scientifica della Figc, composta da tutti professionisti stimati e rispettati, che ha agito e continua ad agire con rigore e spirito di servizio. L’impianto scientifico del protocollo ha come scopo la tutela della salute di tutti gli addetti ai lavori per consentire, almeno al calcio di professionistico, di ripartire in sicurezza. La commissione della federcalcio, è già a lavoro con l’obiettivo di stilare il protocollo sanitario anche per l’auspicabile fase di ripresa dell’attività agonistica”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy