Sarri: “Manchester City non imbattibile, dovremo essere straordinari. Vorrei vedere una cosa”

Sarri: “Manchester City non imbattibile, dovremo essere straordinari. Vorrei vedere una cosa”

DIRETTA – Sarri: “Guardiola non cambierà modo di giocare, paragone con Sacchi un insulto”

di Redazione

Maurizio Sarri è intervenuto in conferenza stampa al fianco di Callejon alla vigilia di Napoli-Manchester City: “Il calcio inglese riceve molti più soldi dalle tv, il City ha un impatto alla partita devastante. O chiediamo alla Uefa di cominciare al 21′ oppure dovremo avere un impatto migliore alla partita. Dovremo portarli nell’acqua alta, dove non sono abituati. La prima gara ti dà la dimostrazione della forza di questa squadra, sono in grande condizione fisica. Possiamo creargli delle difficoltà, ma dovrà esserci una prestazione difensiva straordinaria. Non ho dubbi sull’interpretazione: Guardiola non verrà a Napoli a fare un calcio diverso dal solito, noi non siamo in grado di fare un altro tipo di calcio. Io non voglio essere ricordato, se smetto in questo momento non mi ricorda nessuno. Se non vinci, non vieni ricordato. Il paragone con Sacchi è un insulto per Arrigo”.

Una critica: “Vorrei che i giornalisti la smettessero di chiamarmi provinciale, è successo anche domenica in una trasmissione di Sky”.

Sul turnover: “Jorginho e Allan venivano da partite dispendiose, è stata una scelta contingente. I cambi non modificano la fisionomia della squadra, a questi livelli alcune sostituzione ci sono. Io non dico mai bugie, al massimo nascondo qualcosa. Non posso parlare senza omettere nulla: sarebbe un bip continuo. Non so se sarà decisivo, ogni risultato lascerà aperte delle porte. Sarà decisiva contro lo Shakhtar. I sei punti di distanza in classifica dal City ci sono, speriamo che domani siano meno. Niente e nessuno è imbattibile, ma il City per me è la migliore d’Europa allenata dal miglior tecnico del mondo”.

Sul San Paolo: “Spero che cambi qualcosa, ma loro sono abituati a certi tipi d’impatto. Contro il Real abbiamo fatto qualcosa di straordinario, spero che i tifosi ci diano la benzina per farlo. Lì era uno scontro ad eliminazione diretta e il Real era più tranquillo dopo il risultato dell’andata, qui ci sono punti in palio”.

Fuori dalla Champions ma vittorioso in Europa League: “Firmerei? Al massimo posso non offenderti, passerei ai miei giocatori la mentalità sbagliata. In questo momento vogliamo continuare il cammino in Champions. Se dovessi scegliere un uomo decisivo, vorrei che fosse uno che non ha mai segnato per la rete decisiva. Mi piacerebbe vederli impauriti domani. Il migliore del City all’andata è stato il portiere Ederson”.

Foto SSCN – REDAZIONE

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy