Renica su Koulibaly: “Manca ancora l’intesa con Manolas, al Napoli serviva uno come Fazio”

di Sabrina Uccello
Renica Napoli, il racconto

L’ex difensore del Napoli, Alessandro Renica, ai microfoni del Corriere dello Sport ha commentato le difficoltà che sta riscontrando Kalidou Koulibaly in questa prima parte di stagione. Il calciatore simbolo degli azzurri e molto amato dai tifosi non è ancora nel suo miglior stato di forma. A influenzare questa situazione è sicuramente quanto accaduto in estate. Koulibaly, infatti, non ha partecipato al ritiro estivo a Dimaro ed è stato impegnato fino alla fine della competizione in Coppa d’Africa. Il rientro in città è avvenuto soltanto a Ferragosto, quindi a ridosso dell’inizio della nuova stagione. Successivamente ha dovuto scontare una squalifica e Manolas è stato fuori per infortunio. Due circostanze che non hanno concesso ai due di conoscersi appieno e di attivare gli automatismi del caso. Spesso lo stesso difensore greco si è schierato affianco del compagno di squadra per cercare di evitare polemiche e drammi sulla situazione.

Renica su Koulibaly

Di seguito le considerazioni in merito di Renica: “Non c’è ancora intesa con Manolas, anche perché i due non sono complementari. Avrei fatto scelte diverse per sostituire Albiol. Non discuto le qualità del greco, ma le sue caratteristiche. Serviva uno in grado di condurre la difesa. Uno come Fazio, guardando comunque alla Roma”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy