Politano: “Non sono più un ragazzino, è il mio miglior anno. L’abbraccio a Gattuso? Volevamo dare un segnale”

L’attaccante del Napoli, Matteo Politano, ha rilasciato alcune dichiarazioni quest’oggi in conferenza stampa per presentare il match di domani contro il Granada in Europa League

di Tony Sarnataro
politano

L’attaccante del Napoli, Matteo Politano, ha rilasciato alcune dichiarazioni quest’oggi in conferenza stampa per presentare il match di domani contro il Granada in Europa League.

CLICCA QUI PER RESTARE SEMPRE AGGIORNATO SUL NAPOLI

Le parole di Politano

Matteo Politano (Photo by Paolo Rattini/Getty Images)

“Il bello del calcio è giocare ogni tre giorni, sicuramente sarà difficile e c’è sempre poco tempo per recuperare tra una gara e l’altra ma noi siamo qui per questo. Pensiamo gara dopo gara, provando a fare il massimo. L’abbraccio al mister dopo la vittoria sulla Juventus aveva altri significati, cioè che siamo dalla parte del mister perché se ne era parlato troppo nelle ultime settimane e volevamo dare questo segnale preciso che siamo con lui. Le squadre spagnole giocano a viso aperto e questo può lasciare spazi per le mie qualità. Se questo è il mio migliore anno? Penso sia anche una questione di esperienza, con l’Inter e il Sassuolo non ero pronto come oggi. Da allora sono cresciuto molto e per questo qui sto facendo il mio miglior campionato. Spero di continuare così, non sono più un ragazzino”.

CLICCA QUI PER SEGUIRCI SU TWITTER

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy